ADI Associazione per il Disegno Industriale

58ª TRE RIFUGI: Seletto e Sbalbi primi nella Top Class

Gli snowboarder verso il traguardo della Tre Rifugi

Gli snowboarder verso il traguardo della Tre Rifugi

Giancarlo Costa e Cesare Pisoni, gli snowboarder terzi alla gara internazionale di scialpinismo Tre Rifugi - Roccaforte Mondovì (CN)

podio tecnica libera

Gerbotto ed Ouvrier vincitori della Classic
Premio Ing. Giuseppe Fulcheri ad una coppia francese

La cinquantottesima edizione della ‘Tre Rifugi’, gara internazionale di scialpinismo a squadre, è andata in scena accompagnata da ottime condizioni meteorologiche: le abbondanti precipitazioni nevose, causa delle repentine modifiche ai tracciati di gara, sono state compensate da una bella giornata di sole ed un manto nevoso in ottime condizioni.
I 200 atleti in gara si sono dati appuntamento a Lurisia, per affrontare il nuovo percorso messo a punto nelle ultime ore: 22 km e 391 metri, con un dislivello in salita di 1948 metri (2093 in discesa). Un tracciato innovativo che ha portato i partecipanti sino ai 2094 metri di Cima Durand.
La Top-Class (tecnica classica) ha visto primeggiare Alain SELETTO (S.C.Cervino Valtournanche) in coppia con il francese Tony SBALBI: per il valdostano si tratta della seconda vittoria consecutiva dopo l’affermazione nel 2009 in coppia con Didier Blanc. Alle loro spalle i fratelli Alberto e Fulvio FAZIO (S.C.Garessio): per gli atleti garessini, dominatori della Coppa Piemonte in notturna, un altro ottimo piazzamento dopo il quarto posto assoluto al Sella Ronda della scorsa settimana. Sul terzo gradino del podio i francesi David PONCET e Alain BELLAGAMBA (CAF Ubaye) che si sono anche aggiudicati il Premio Ing. Giuseppe Fulcheri ed il Trofeo Giovanni Abbona. Nella categoria femminile prima piazza alle lombarde Raffaella ROSSI (S.C. Tartano) e Laura BESSEGHINI (S.C. Sondalo), seguite da due coppie dello Sci Club Tre Rifugi: Katia TOMATIS-Paola MARTINALE e Maria ORLANDO-Marcella LUPARIA.
Nella Classic (tecnica libera) si sono imposti Giovanni GERBOTTO e Giuseppe OUVRIER: chiusano il primo (S.C. Valle Pesio), valdostano il secondo. Alle loro spalle Fausto STRALLA e Dario VIALE (Sci Club Alpi Marittime) seguiti da Giancarlo COSTA e Cesare PISONI (S.C. Vetan): due atleti che meritano una particolare menzione, visto che hanno affrontato i pendii monregalesi non con gli sci ma muniti di attrezzatura da snowboard.
Altra citazione d’obbligo per Pierangelo BARALE e Sandro MICHELIS (Sci Club Ormea), vincitori nella categoria Master. I due atleti sono veri e propri ‘veterani’ dal momento che contano rispettivamente trenta e quarantuno presenze alla Tre Rifugi. Nella categoria femminile primo posto per Cinzia BODINO e Silvana CERATI (Ski Avis Borgo Libertas).

“La ferma volontà del Comitato Organizzatore – afferma il Presidente Teresio Sebastiano Sordo – di rilanciare a livello internazionale la gara è stata rispettata ed in larga parte esaudita: oggi abbiamo potuto contare sulla presenza di 20 coppie di atleti stranieri. Quaranta persone giunte sulle ‘nostre montagne’ da diverse nazioni. Francia, Slovacchia, Spagna e Svezia sono i quattro Paesi che hanno reso omaggio alla nostra gara e che noi desideriamo ringraziare. Sono convinto che sia motivo di prestigio per i nostri atleti italiani gareggiare con atleti di alto livello, persone che vengono da altre nazioni per conoscere le vallate monregalesi. Oggi possiamo dire di aver mantenuto fede al patto con i nostri predecessori: esportare le nostre montagne nel mondo.”

Mondovì, 14 marzo 2010
L’Ufficio Stampa

scarica Comunicato_6-14.marzo.2010

<< indietro